Omar GALLIANI
Dal cassetto dei miei disegni

CASTELBELLINOARTE 2013

XXIII edizione

Museo Civico Villa Coppetti 60030 Castelbellino (AN)

14 – 28 luglio 2013

Dal 14 al 28 luglio 2013 le Sale del Museo Civico di Villa Coppetti, a Castelbellino, ospitano la mostra personale di Omar Galliani Dal Cassetto dei miei disegni, curata da Giuseppe Bacci e presentata alla stampa da Sandro Franconi, direttore del festival Castelbellino Arte.

La mostra, realizzata con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Castelbellino (AN), in collaborazione con il Museo Staurós d’Arte Sacra Contemporanea di San Gabriele – Isola del Gran Sasso (TE) e la Compagnia dell’Arco – ProCastelbellino, annovera numerosi disegni di celebri cicli dell’artista emiliano quali Omar-Roma-Amor, Nel segno del Correggio, Disegno siamese e opere provenienti dalla Collezione del Museo Staurós d’Arte sacra contemporanea, che da un trentennio promuove iniziative di dialogo con il mondo delle arti figurative e, in particolare, le rassegne delle Biennali d’arte sacra contemporanea.

Affermato a livello mondiale, Omar Galliani dimostra una straordinaria abilità nel disegno. Per l’artista emiliano, infatti, il disegno è stato uno dei principali strumenti d’esplorazione, vissuto nel solco della tradizione rinascimentale, ma, allo stesso tempo, aperto e sensibile alle dinamiche delle più avanzate indagini artistiche contemporanee. È un esponente di spicco del gruppo degli Anacronisti, sostenuto da Maurizio Calvesi, che si richiamano a una cultura umanistica tipicamente italiana, riformulano e contaminano iconografie e soggetti classici, ammantando d’antico miti tipici della contemporaneità e del movimento Magico primario del critico Flavio Caroli.

Tutt’altro che convenzionali sono le trenta opere figurative esposte nella splendida Villa Coppetti, che ripercorrono la carriera grafica di uno dei maggiori artisti italiani contemporanei, Omar Galliani. Nell’esposizione di Castelbellino (14- 28 luglio) vengono presentati tavole di grande formato e disegni di piccola dimensione del ciclo “Nel segno del Correggio” e alcune opere della serie “Omar-Roma-Amor”.

Nell’esposizione Dal Cassetto dei miei disegni si ritrova tutto il desiderio di Galliani per l’ascesa dell’uomo verso la luce, in un eterno gioco di luci e di ombre. Scrive in catalogo Giuseppe Bacci: “È nella luce che operano i grandi artisti. Omar Galliani da sempre ha cercato nella luce i segni del suo componimento artistico, così come il minatore nel buio estrae i suoi minerali preziosi. Ha interpretato, in maniera assolutamente personale, il concetto di luce, rendendola una poetica della propria arte, carica di intensità emotiva, e nelle rivelazioni del segno i suoi soggetti, perlopiù femminili, fuoriescono con la luce spirituale dell’anima”.

Scrive Lóránd Hegyi in catalogo:In tutte le sue opere Omar Galliani sorprende l’osservatore con la sensualità seducente, irresistibile, cupa ed enigmatica, ornamentale e fredda al tempo stesso, che promana dal puro, classico tratteggio delle linee fini, sottili e dalla pittoresca spazialità fittizio-immaginaria con cui esso si confronta. Questa spazialità immaginaria, spesso oscura, fantastica e inesplicabile, è la sorgente di una narrazione misteriosa, affascinante, complessa, che sempre si sottrae a una piena comprensione e che, come fumo o nebbia, come un’aura immaginaria cupa, quasi inquietante, accompagna e offusca il limpido classicismo delle linee trasparenti, delicate e precise”.

L’artista emiliano è stato protagonista in prestigiosi spazi pubblici e privati come i Musei d’arte contemporanea di Pechino, Tokyo, Buenos Aires, Shanghai, Kyoto, San Paolo, Città del Messico, Miami, Los Angeles, Parigi.

L’esposizione rimarrà aperta fino al 28 luglio (17,30-19,30). In occasione dell’inaugurazione, nel giardino della Villa Coppetti ci sarà il “Concerto nel Parco”, con Maria Sole Mosconi al flauto e Michela Amici all’arpa.

Il catalogo “Omar Galliani Dal cassetto dei miei disegni” (Edizioni Staurós) contiene testi di Giuseppe Bacci, Riccardo Ceccarelli, Carlo Chenis, Gualtiero De Santi, Lóránd Hegyi e il regesto fotografico delle opere esposte e degli allestimenti-installazioni realizzate in vari Musei Italiani ed europei, tra cui quelle attualmente in corso a Venezia (The Dream of Eurasia. 987 Testimonials. The Italian Attitude, evento collaterale della 55° Biennale d’arte, a Palazzo Barbarico Minotto e la grande installazione Il sogno della Principessa Lyu Ji nella Sala Cinese del Caffè Florian che potranno essere visitate fino a Settembre prossimo).

“OMAR GALLIANI DAL CASSETTO DEI MIEI DISEGNI”

 LUOGO: Museo Civico Villa Coppetti, Castelbellino (AN)

 PERIODO: 14 – 28 luglio 2013

 ORGANIZZAZIONE: CastelbellinoArte2013, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Castelbellino (AN), in collaborazione con il Museo Staurós d’Arte Sacra Contemporanea di San Gabriele – Isola del Gran Sasso (TE) e la Compagnia dell’Arco – ProCastelbellino.

CURATORE: Giuseppe Bacci

CATALOGO: Edizioni Staurós, con testi di Giuseppe Bacci, Riccardo Ceccarelli, Carlo Chenis, Gualtiero De Santi e Lóránd Hegyi.

Per informazioni: dott. Sandro Franconi, cell. 348.3219288 – www.comune.castelbellino.an.it

Comunicazione e ufficio stampa: Andrea Carnevali, andrea.carnevali55@gmail.com cell. 338.4310978