La Divina Commedia nell’arte contemporanea

Centro Italiano Arte Contemporanea
Foligno.
Inaugurazione sabato 29 agosto 2015 ore 18.00

La Divina Commedia nell’Arte Contemporanea illustrazioni dell’editio princeps”

La storia dell’arte si è misurata in ogni tempo con i temi potenti e affabulatori della Divina Commedia.

Da Botticelli a Dorè i pittori hanno tradotto con la specificità del proprio linguaggio la trascendenza interiore del poeta.

L’arte moderna non si è sottratta a questo confronto: Dalì, Guttuso, Rauschenberg e molti altri hanno trasfigurato il verbo dantesco nella resa visionaria delle loro immagini.

Nel 2005 il Comitato Dantesco di Foligno ha inteso celebrare il poeta (e ricordare che si deve alla città di Foligno se la Divina Commedia è passata, dalle stesure miniate degli amanuensi, all’universo della Galassia Gutenberg) invitando i protagonisti dell’arte contemporanea ad arricchire l’Editio Princeps con le loro opere grafiche.

Questa mostra, a 543 anni dall’edizione folignate del Poema e in concomitanza con le celebrazioni del 750° anno della nascita di Dante, ricorda il decennale dell’iniziativa del Comitato Dantesco e, di concerto con il CIAC, espone al Centro le incisioni realizzate dai maestri selezionate dal direttore artistico professor Italo Tomassoni.

Transavanguardia, Scuola di San Lorenzo, Anacronismo, Ipermanierismo, con le opere di Omar Galliani, Ivan Theimer, Bruno Ceccobelli, Mimmo Paladino, Giuseppe Gallo, Enzo Cucchi, Piero Pizzi Cannella, Stefano di Stasio, Marco Tirelli, Sandro Chia, hanno lasciato alla città di Foligno un segno inconfondibile delle loro poetiche