Omar Galliani e il profilo di Matilde di Canossa

Emozione con Omar Galliani per il nuovo volto di Matilde: grande successo per l’ultima serata di Assaggi di Storia

L’ultimo incontro della stagione di Assaggi di Storia a Canossa ha visto la partecipazione dell’artista Omar Galliani nelle vesti di conferenziere, che dopo un’eccelsa lectio magistralis di storia dell’arte, si è cimentato nel “gesto” performance che contraddistingue in assoluto il lavoro dell’artista: il disegno. Direttamente su muro, ecco che Galliani ha tracciato con un carboncino, applicando l’antica tecnica dello spolvero, il nuovo volto di una Matilde contemporanea, dandole vita e respiro, istante dopo istante, davanti ad un pubblico emozionato ed attento che ha visto nascere, proprio dinanzi ai propri occhi, una nuova opera d’arte contemporanea disvelando un’immagine di donna dai tratti gentili ma decisi che incarna l’anima della Grancontessa che segnò le sorti d’Europa. Galliani immagina e dipinge Matilde di profilo, nell’istante in cui, appena sveglia, emette una grande inspirazione prima di “entrare “nella storia ed affrontare l’Imperatore ed il Papa, proprio come fa un grande artista dietro le quinte, prima di entrare in scena. E’ una donna senza barriere che vediamo ancora nell’intimità del proprio risveglio…così l’ha immaginata Galliani, che ne coglie anche l’estrema femminilità e la tensione che deve aver provato lei stessa nel momento che precedette l’incontro del 28 gennaio 1077. E’ noto come i ritratti di Matilde siano estremante pochi ed in questo Galliani si allinea alle firme prestigiose del Bernini, di Biagio Falcieri e del Parmigianino che nei secoli scorsi avevano ritratto la Grancontessa. Per chi volesse scoprire e contemplare il volto della nuova Matilde è possibile farlo visitando negli orari di apertura al pubblico il centro turistico.

Federica Soncini.

Foto del fotografo Vito Giacopini