Mostre collettive

2017

Firenze, Nero su Nero. Da Fontana a Kounellis a Galliani, Villa Bardini
Modena, Alfabeta 1979-1988, Galleria Civica

2016

Torino, Quattro secoli di pittura, Galleria Giamblanco
Rubiera RE, C9 Arte a Corte, L’Ospitale
Foligno, Misericordiae opera, Museo Capitolare Diocesano, Cripta di San Feliciano
Grizzana Morandi, “Stanze della Meraviglia. Esotismo fantastico”, Rocchetta Mattei
Torino, “SolidArte IV edizione”, Museo Ettore Fico
Rimini, Biennale del Disegno, “La linea continua. Disegni dei Musei Civici di Reggio Emilia. Da Lelio Orsi a Omar Galliani”, Museo della Città
Roma, “Collezione d’Arte Contemporanea” (8 artisti), Università degli Studi Roma Tre; inaugurazione della sezione di Ingegneria
Ancona, “Propositum Artis”, Museo Omero
Bologna, “Atelier Pozzati”, Autostazione
Mosca, “Seven”, K35 Art Gallery
Bologna, “Revenge”, Palazzo Pepoli Campogrande

2015

Correggio RE, “Memoriae Mathildis”, Palazzo dei Principi
Reggio Emilia, “A.MO.RE”, Galleria Radium Artis
Pescara, “Percorsi d’arte contemporanea”, Museo delle Genti d’Abruzzo
Marghera VE, “Acqua è”, Expo Venice Aquae
Reggio Emilia, “I cinque elementi”, Musei Civici
Foligno, “La Divina Commedia nell’arte contemporanea”, CIAC
Tianjin, Cina, “Omar Galliani: Disegni tra tradizione e innovazione”, International Design Week 2015 (22-27 Maggio)
Torino, “Imago Mundi – Luciano Benetton Collection: Praestigium Italia”, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo
Correggio RE, “Resistenza e Arte: eredità e contemporaneità”, Palazzo dei Principi
La Spezia, “Dal disegno al segno, da Fattori a LeWitt”, CAMeC
Piacenza, “L’acrobata sull’acqua”, Piccolo Museo della poesia
Reggio Emilia, “Resistenza e Arte: pittura partigiana”, Chiostri di San Domenico
Arte Fiera, Galleria Mehnir Arte Contemporanea

2014

Milano, “I have a dream”, asta benefica K. Kennedy, Palazzo Reale
Francavilla mare, “Artisti per la Fondazione”, Fondazione Michetti
Reggio Emilia, “L’Orlando Furioso. Incantamenti, passioni, follie”, Palazzo Magnani
La Spezia, “Rubedo”, Menhir Arte Contemporanea
Milano, “Di segno in segno”, Galleria Antonio Battaglia
Bazzano (BO), “Undici artisti. Una generazione”, Fondazione Rocca dei Bentivoglio
Torino, “Doppio Sogno”, Palazzo Chiablese e Polo Reale
Torino, “Accademia Italia”, Pinacoteca Albertina
Correggio RE, “In absentia”, Palazzo dei Principi

2013

Chieti, “Illustrare Manzoni”, Museo di Palazzo de’ Mayo
Vicenza, “Collezione 7×11. La poesia degli artisti”, Gallerie di Palazzo Leoni Montanari
Roma, “The Making of–Artisti al lavoro in tv”, Mitreo di Corviale
Roma, “Novanta artisti per una bandiera”, Complesso del Vittoriano
Torino, “ManifesTO”, luoghi pubblici della città
Istanbul, Contemporary Istanbul 2013, Galleria Paola Verrengia
Largo Gardone Riviera, Pescara, “Distillati d’Arte Contemporanea. 25 Artisti per il Museo delle Genti d’Abruzzo”, Sala degli Alambicchi dell’Aurum
Milano, “50 sedie d’autore all’asta”, Triennale
Montale PT, “Inside Beauty. Beyond Classic”, Castello Villa Smilea
Milano, “La Lettura. Cento copertine d’autore”, Triennale
Venezia e provincia, “Tabula Rasa. Metamorfosi per una Rinascita”, sedi varie
Aqui Terme AL, “Grigionero”, Galleria GlobArt
Canicattini Bagni SR, “Appunti siciliani. Collezione Agnello/Buccheri”, Palazzo Buccheri
Modena, “Novanta artisti per una bandiera”, Palazzo Ducale sede dell’Accademia Militare
Reggio Emilia, “Novanta artisti per una bandiera”, Chiostri di San Domenico
Gubbio, “Io Klimt. Bellezza, Splendore, Oro”, Sala dell’Arengo, Palazzo dei Consoli

2012

Roma, High quality selection, Casa d’arte Artribù
Istanbul, Contemporary Istanbul 2012, Galleria Paola Verrengia
Reggio Emilia, Emilia Post Moderna, Galleria RezArte
Pescara, Distillati d’arte contemporanea, Aurum
Londra, Il Palazzo della Farnesina e le sue collezioni, Istituto di cultura italiana
Monza, Biennale Italia Cina, Villa Reale
Torino, Un’altra storia 2, MAU Museo d’Arte Urbana
Lecce, VI Triennale d’arte sacra contemporanea, Seminario Arcivescovile
Roma, Omar Galliani: altre notti a Roma, Casa d’arte Artribù
Teramo, XV Biennale d’arte sacra contemporanea, Santuario di San Gabriele
Milano, Pelle di donna, Identità e bellezza fra arte e scienza, Triennale di Milano

2011

Lagos, Nigeria, Crosscurrents-Nigeria-Italia, Museum of Modern Art

2010

Reggio Emilia, Arte svelata, Palazzo Magnani
Modena, Pagine da un bestiario fantastico, Galleria Civica
Sassoferrato, Ancona, LX Rassegna Internazionale d’arte/Premio G.B. Salvi, Palazzo della Pretura
Cento, Ritratti Italiani, Galleria di arte moderna Aroldo Bonzagni

2009

Venezia, “Detournement Venice”, LIII Biennale.
Reggio Emilia, “Aspetti dell’arte italiana”, Galleria 2000&Novecento.
San Severo (Foggia), “Persistenza sul confine dell’immagine. Ripensando ad Andrea Pazienza”, Museo dell’Alto Tavoliere.
Roma, “Pittura e fotografia (segno e scatto)”, Museo Venanzo Crocetti.
Pescara, “Cromofobie”, ex Aurum.
Lucca, “Appetite for Destruction”, Museo Nazionale di Palazzo Guinigi.
Milano, “Hommage à Jean Cocteau”, Palazzo delle Stelline.
Saint Paul de Vance (Francia), Angle Art-Led Attitude & Design, Espace Omar Galliani.

2008

“Viaggio nell’arte italiana 1950/80. 100 opere dalla Collezione Farnesiana”, Santiago del Cile (Cile), Centro Cultural Palacio La Moneda; Lima (Perù), Centro Culturale della Pontificia Università Cattolica di Lima; San Paolo (Brasile), Museo di Arte di San Paolo; Buenos Aires (Argentina), Museo Nazionale delle Belle Arti; Guadalajara (Messico), Museo de Las Artes Universidad de Guadalajara.
L’Aquila, “La Falce e il Martello. Simboli di ferro”, Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea.
Isola del Gran Sasso, “Magnificat”, XIII Biennale d’Arte Sacra Contemporanea, Museo Stauròs d’arte sacra contemporanea.
Tornareccio (Chieti), “Un mosaico per Tornareccio”.
Pavullo nel Frignano (Modena), “Love. Frammenti di un discorso amoroso”, Palazzo Ducale, Galleria d’Arte Contemporanea.
Colli del Tronto (Ascoli Piceno), “L’arte incisa. Tra tradizione e sperimentazione”, Villa Picena.

2007

Verona, “Il Settimo Splendore”, Palazzo della Ragione.
“Viaggio nell’arte italiana 1950/80. 100 opere dalla Collezione Farnesiana”, Sarajevo (Bosnia), Umjetncka Galerija BIH; Sofia (Bulgaria), Galleria Nazionale Arte Straniera; Budapest (Ungheria), Museo di Belle Arti; Sibiu (Romania), Museo Bruckental Casa Altenberger; Bucarest (Romania), MNAC; Varsavia (Polonia), Orangerie di Palazzo Wilanov.
Venezia, “Tra Oriente e Occidente”, LII Biennale, Fondazione Querini Stampalia.
Milano, “La Bellezza”, Palazzo della Permanente.
Lucca, “L’alibi dell’oggetto. Morandi e gli sviluppi della natura morta in Italia”, Fondazione Ragghianti.
Bollate (Milano), Fabbrica Borroni, “Foodscapes: Art & Gastronomy”, Parma, ex Cinema Trento.
Ancona, “La Collezione Artemisia”, Atelier dell’Arco Amoroso.
Roma, “Biennale Free Arte 2007”, Il Canovaccio.
Francavilla al Mare (Chieti), “Oltre l’oggetto. Morandi e la natura morta oggi in Italia”, Museo Michetti.
Massa, “Lunatica 2007-Immagini che suonano bene”, Palazzo Ducale.
Milano, “Curve pericolose”, Caselli daziari di Porta Venezia, Casa del pane.
Milano, “Arte italiana 1968-2007 Pittura”, Palazzo Reale.
Mirano (Venezia), “Roseto dialettico. Fenomenologia di un fiore”, Pardes, Barchessa di Villa Donà delle Rose.
Cento, “Eredità del Simbolismo. Mitologie, etnografie, esoterismo”, Civica Galleria d’arte moderna Arnoldo Bonzagni, Palazzo del Governatore.

2006

Isola del Gran Sasso, “Testimoni di Gesù Risorto speranza del mondo”, XII Biennale d’Arte Sacra Contemporanea, Museo Stauròs d’arte sacra contemporanea.
Bologna, “Fe/Male. Identità del corpo”, Galleria l’Ariete.

2005

Pechino (Cina), II Beijing Biennial, Millennium National Museum of Fine Arts.
Belgrado (Serbia), “Arte italiana dal 1950 a fine millennio”, Museo d’Arte Moderna.
Bologna, “Bologna contemporanea”, Museo d’Arte Moderna.
Giulianova (Teramo), “Stanze 02”, Palazzo Re.
Milano, “Premio Cairo 2005”, Palazzo della Permanente.
Ancona, “L’opera al nero, tra astrazione e costruzione dell’immagine”, Mole Vanvitelliana.

2004

Reggio Emilia, “Oversize”, Officina delle Arti.
Licenza (Roma), “Oraziana 2004 – Arte in famiglia, Grammatiche della Creazione”, Museo Oraziano, Palazzo Orsini.
Pavullo nel Frignano (Modena), “Dinamiche del volto”, Gallerie Civiche di Palazzo Ducale.
Lecce, “Terza Triennale d’Arte Sacra Contemporanea”, Seminario Arcivescovile.
Olomouc (Repubblica Ceca), “Umelci z Reggio Emilia”, Galerie G.
Catanzaro, “Angelo e Angeli”,  Complesso Monumentale di San Giovanni.
Faenza, “Carte Tracce Segno e Disegno”, Galleria Comunale d’ Arte Contemporanea.
Certaldo, “Medioevo prossimo venturo”, Palazzo Pretorio.
Bagnacavallo, “Esserci”, Museo d’Arte.
Ancona, “Riflessi nell’Arte”, Mole Vanvitelliana.
Carrara, “Disegnare il marmo”, Biennale di Carrara, Palazzo Binelli.
Isola del Gran Sasso d’Italia (Teramo), XI Biennale d’Arte Sacra , Fondazione Stauros.
Assisi, “Capricci”, ex Pinacoteca Comunale.
Londra e Milano, “Carta canta”, Galleria Barbara Behan, Galleria Grossetti.
Milano, “Da Balla alla Transavanguardia”, Palazzo della Triennale.

2003

Vicenza, “Mito contemporaneo – Futurismo e oltre”, Basilica Palladiana.
Montefiore Conca (Forlì), “Incidere Odtisi Grabar”, Rocca Malatestiana.
Praga, “Praguebiennale 1”, Biennale di Praga, Galleria Nazionale.
Isola del Gran Sasso d’Italia (Teramo), “In cuore”, Fondazione Stauros d’Arte Contemporanea.
Pechino, I Biennale Internazionale, National Museum of Fine art.
Treviso, “Una Raccolta d’arte contemporanea”, Galleria dell’artistico.
Milano, “Sui Generis”, PAC.

2002

Mantova, “Il lato oscuro della letteratura2, Bonelli Arte Contempornea.
Torino, “Sebastiane. Una interpretazione”, Fondazione Sandro Penna, Galleria Narciso.
Monza, Premio Città di Monza, Villa Reale.
Bolognano (Pescara), “La spiritualità di Joseph Beuys”, Lucrezia De Domizio Durini.
Bergamo, “Nature morte”, Galleria del Tasso.
Foligno, “Bellezza, biologia, bionica”, Palazzo Trinci.

2001

Ancona, “Immagine Aurea”, Mole Vanvitelliana.
Roma, “Raffaello e l’idea della bellezza”, Castel Sant’Angelo.

2000

Milano, “Cantico 2000”, Palazzo della Permanente.
Napoli, “Cartolina per Napoli”, Palazzo Reale.
Loreto, “L’immagine della parola”, Museo Pinacoteca della Santa Casa.
Roma, “immagine di impegno – Impegno di immagine”, Complesso ex-Mattatoio.
Milano, “Kamasutra Arte e Poesia”, Spazio Montenero.
Mantova, “Collezioni”, Casa del Mantegna.

1999

Bevagna (Perugia), “In Chartis Mevaniae”, Loggia del Mercato Coperto.
Agerola (Napoli), “Paesaggi del silenzio”, Palazzo Comunale.
Feltre, “Il gioco degli artisti”, Università Iulm, Centro Studi Buzzati.
Fermo, “Il divenire e l’ombra”, Palazzo Comunale.
Torre Annunziata, “Insorgenze del classico. In cammino da Oplonti”.
Prato, “Opere in forma di libro”, collezione Cid/Arti Visive, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, poi: Virgilio (Mantova), Museo Virgiliano.
Bolognano (Pescara), “La casa di Lucrezia”.

1998

Bologna, “Pittura iconica”, Museo d’Arte Moderna.
Bagheria, “Presenza del mito”, Università degli Studi, Villa Cattolica.
Urbino, “Artefici”, Trent’anni dell’ Accademia di Belle Arti, Palazzo Ducale.
Marradi (Firenze), “Artisti per il Museo d’Arte Contemporanea, dedicato a Dino Campana”.
Castell’Arquato (Piacenza), “Art for the Ocean with Love”, antico Palazzo della Pretura”.
Giugliano (Napoli), “12 artisti contemporanei”.
Marsiglia, “L’Europa era una dea”, Palazzo delle Arti.
Bologna, “Acquisizioni”, Galleria d’arte Moderna.
Milano, “Il segno – I sogni – I disegni”, Gastaldelli Arte Contemporanea.
Casablanca, Rabat, Tangeri, “Progetti d’artista”, Museo d’Arte Moderna.
Torino, “Oscar Wilde, le sue opere, i suoi personaggi”, Galleria Maze.
Nettuno (Roma), “Virgiliana 1998 – Arte in Fortezza”, Forte San Gallo.
San Felice sul Panaro (Modena), “Biennale Aldo Roncaglia”, XXVI Edizione, Rocca Estense.
Colonia, “Art Cologne”, Fabjbasaglia Arte Contemporanea.

1997

Trevi, “La profondità dello sguardo”, Trevi Flash Art Museum.
Siena, “Per le antiche stanze”, XXIV Edizione Poggibonsi Arte.
Urbino, “Il fascino dell’incisione”, Studio calcografico, poi Tokyo, Edogawa Bunka Center.
Toronto, “Angels”, Columbus Center – Carrier Gallery.
San Severo, “Trame del disegno italiano contemporaneo”, Dedalos.
Francavilla al mare, XLXIX Premio Michetti.
Milano, “Tregua”, Canonica, Arte Contemporanea.
Erice, Museo d’arte Contemporanea.

1996

Teramo, VII Biennale d’Arte Sacra, Santuario di San Gabriele.
Pavullo nel Frignano (Modena), “Umanesimo Fantastico”, Pinacoteca e Galleria d’arte Contemporanea.
Recanati, “Omaggio a Isabella Morra”, Centro Nazionale di Studi Leopardiani, poi: Matera, Università degli Studi.
Chicago, “L’Angelo”, Bianca Pilat Contemporary Art.
Sarnico (Brescia), “Classicum”, Marella arte Contemporanea.
Alessandria, “Collezione d’Artista”, Palazzo Cuttica.
Rodengo Saiano (Brescia), “La pittura colta in Italia”, Abbazia Olivetana.
Bologna, British Council.
Roma, “Italia 1950-1990 Ultime Generazioni”, XII Quadriennale, Palazzo delle Esposizioni, premio Camera dei Deputati
Marshall (Minnesota), “A World of Art”, William Wipple Gallery, South West State University.
Bologna, “Le Collezioni”, Nuove acquisizioni per il Muso d’Arte Moderna.
Licenza (Roma), “Arte a Palazzo: Oraziana 1996”, Castello Orsini.

1995

Termoli, “Il disegno del Novecento”, Pinacoteca Civica.
Sarzana, “Il mito e il classico nell’arte contemporanea italiana, 1960-1990”, Sarnico (Brescia), “Gioielli ed arte, Laura Intilia, Omar Galliani”, Marella Arte Contemporanea.
Milano, “L’Angelo”, Galleria Bianca Pilat.

1994

Rimini “Paolo e Francesca”, Musei Comunali.
San José (Costarica), “acquisizioni”, Museu de Arte Contemporanea.
Valencia, XII Premio Alfons Roig, Casa Cultura Bellreguard.
Budapest, “Territori del sole”, Biblioteca Nazionale Szechénji, curata da Massimo Bignardi.
Prato, “Di carta e d’altro”, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci.
Brescia “Libri d’artista”, Galleria Piero Cavellini.
Hamilton (Ontario), “Drawings”, Art Gallery.

1993

Roma, “Tutte le strade portano a Roma”, Palazzo delle Esposizioni, curata da Achille Bonito Oliva.
Parigi, Galerie Gastaud et Caiard.
Boston, “International Drawings”, The Institute of Contemporary Art.
Basilea, “Art Basel”, Galleria Fabjbasaglia.

1992

Valencia, Pascual Lucas.
Roma, Cleto Polcina Arte Moderna.
Parigi, FIAC, Niccoli Arte Contemporanea.
Sidney, “International Drawings”, Museum of Contemporary art.

1991

Philadelphia, “Directions”, Marian Locks Gallery.
Hosaka, “Now in Italy”, Kodama Gallery.
New York, “The International Art Show for end of World Hunger”, El Museo del Barrio.
Milano, “Ambienti”, Palazzo delle Stelline.
Perugia, “Triangolo 1983-1991”, Accademia di Belle Arti, Sala dei Notari, Rocca Paolina.

1990

Padova, “Singolare/Plurale”, Galleria d’Arte Contemporanea.
Parma, “I rossori dell’arte”, Galleria Niccoli.
Ashland (Oregon), Schneide Museum of Art.
Scottsdale (Arizona), “Artists and Hunger”, Scottsdale Center for the Arts.

1989

Santa Sofia (Forlì), Premio Campigna, XXXVII edizione.
Madrid, “Arco”, Galleria Cleto Polcina arte Modera.
Faenza, “Materia e simboli: 10 anni d’arte europea”, Palazzo delle Esposizioni.

1988

Hovikodden (Norvegia), “Artist and Hunger”, Sonia Heine-Niels Ustad Foundation, poi: Göteborg, Göteborg Künstmuseum; Colonia, Kolnischer Künstverein; Parigi, Musée des Arts Africains et Oceanics; Londra, Barbican Art Gallery; Filadelfia, Marian Locks Gallery.
Capo d’Orlando (Messina), XVIII Mostra nazionale di pittura.
Roma, “Galleristi a Palazzo”, Centro Ausoni.
Forte dei Marmi, “Idea del Mare”, Galleria Civica d’Arte Contemporanea.
Firenze “Le collezioni difficili”, Fortezza da basso, poi: Ferrara, Palazzo dei Diamanti, Parco Massari.
Napoli, “Mare e Mare”, Castel dell’Ovo.

1986

Francoforte, “1960-1985, Aspekte der Italienischen Kunst”, Frankfurter Künstverein, poi: Berlino Haus am Waldsee; Hannover, Künstverein Hannover; Bregenz, Bregenzer Künstverein Künsthaus; Vienna, Hochschule für Angewandte Kunst.
Bologna “Anniottanta”, Galleria d’arte Moderna
Milano, “Viaggio in Italia”, Galleria Gianferrari, poi: Capo d’Orlando (Messina), Museo d’Arte Moderna.
Ginevra, “L’oubli afflige la Mémoire (Les anachronistes italiens)”, Galerie d’Art Contemporain de Saint-Priest; poi: Aix-les-Bains; Bourg-en-Bresse; Valence; Arezzo, Gibellina.
Paternò, “Index”, Galleria Civica d’arte Moderna.
Venezia, “Pittori in Italia nella civiltà dell’energia e dell’elettronica”, Iniziativa Keplero, Palazzo Sagredo.
Venezia, “Arte e scienza”, XLII Biennale internazionale d’arte.
Roma, “Arte come storia dell’arte”, XI Quadriennale di Roma.
Pirano, “Museo Parallelo”, Obalne Galerije, poi: Capodistria, Galerije Loza e Medusa; Lubiana, Cankarjev dom Lublijana; Maribor, Umetnostna Gallerya; Sarajevo, Colegium Artisticum.
Milano, “Progetti d’artista”, Museo Alchimia.
Zagabria, “Tendenze italiane degli anni Novanta”, Galleria d’Arte Contemporanea.
Saint Paul (Minnesota), “Artist and Hunger”, Minnesota Museum of Art.
Milano, “Quadri/Cromia”, Galleria Piero Cavellini.
Verona, “Abitare il tempo”.
Parma, “I luoghi dell’Atopia”, Palazzina Eucherio San Vitale.
Roma, “La parola Italia”, Galleria Apollodoro.

1985

Tolosa, “Les mines de l’esprit (L’amour dans les ruines)”, Université de Toulouse.
Nizza, “L’Italie aujourd’hui – Sguardi sulla pittura italiana oggi, 1970-1985”, Centre National d’Art Contemporain, Villa Arson.
Madrid, “Anacronisti italiani”, Museo de Conde Duque.
Bologna, “Anniottanta”, Galleria d’Arte Moderna, curata Da Flavio Caroli, Renato Barilli, Claudio Spadoni.
Alessandria, “Cartae”, Galleria Vigato.

1984

Reggio Emilia, “Gli anacronisti o pittori della memoria”, Musei Civici.
Anagni, “Anacronismo ipermanierismo”, Galleria Civica d’Arte Moderna.
Perugia, “Attraversamenti”, Palazzo dei Priori.
Milano, XXIX Biennale Nazionale d’Arte, Palazzo della Permanente.
Venezia, “Arte allo specchio”, XLI Biennale Internazionale d’Arte, sala personale.
Belgrado, Zagabria, “Anakronisti ili slikari memorije”, Museo d’Arte Contemporanea.
Regensburg, Germania, “Umgag mit der aura”, Stadtische Galerie.
Alessandria, “Tempo sospeso”, Galleria Vigato.
Roma, “Unicorno”, Galleria Pio Monti.
Genova, “Eros e Psiche”, Galleria Chisel.
Parigi, “L’arte povera et les anachronistes”, Galerie Antiope France.
Alessandria, “Eros Desiderio”, Galleria Vigato.
Venezia, “De via Aemilia”, Ca’ Vendramin Calergi.

1983

Tampere, XII Pariisin Biennale, Sara Hildenin Taidemuseo.
Copenaghen, XII Pariisin Biennale, Museo Charlottemborg.
Roma, “Mayerling”, Galleria La Salita.
Bologna, “La forma e l’informe”, Galleria Comunale d’Arte Moderna.
Mantova, “L’occhio del cielo”, Casa del Mantegna.
Alessandria, “Gli anacronisti o pittori della memoria”, Galleria Vigato, (curata da Maurizio Calvesi e Marisa Vescovo)Milano, “La poetica dell’immagine tra azione e seduzione”, Artra studio.
Termoli, XIII Premio Castello Svevo, Galleria Civica.
Milano, “Il segno della pittura e della scultura, mutazione e continuità”, Palazzo della Permanente.
Roma, “Due quadri”, Galleria Pio Monti.
Reggio Emilia, “Lavoro e ricerca artistica a Reggio Emilia. 1970-1983”, Teatro Municipale.

1982

Bradford, Seventh British International Print Biennale
Roma, “Generazioni a confronto”, Istituto di Storia dell’Arte, Università la Sapienza.
Verona, “il mito, la storia, la leggenda negli anni ‘80”, Galleria d’Arte Moderna.
Tokyo, “100 anni d’arte italiana”, XVI Biennale Internazionale d’Arte, Museo d’Arte Moderna.
Venezia, “Aperto ‘82”, XL Biennale Internazionale d’Arte, Padiglione Internazionale, sala personale.
Parigi, XII Biennale, Musée de la Ville.
Tampere (Finlandia), Sara Hildenin Taide Museum.
Londra, “Italian Art 1980-82”, Hayward Gallery, (curata da Flavio Caroli, Renato Barilli, Roberto Sanesi).
Ferrara, “Zeugma”, Parco Massari.
Mantova, “Officine, ateliers”, Casa del Mantegna.

1981

Modena, “Enciclopedia il magico primario in Europa”, Galleria Civica d’Arte Moderna.
Terni, “Bestiario”, Palazzo Mazzancolli.
San Paolo del Brasile, XVI Biennale, invitato da Bruno Mantura e Ida Panicelli.
Roma, “Linee della ricerca artistica in Italia 1960-1980”, Palazzo delle Esposizioni.
Jesi, “La ruota del Lotto”, Palazzo dei Convegni.
Vienna, “Situation Schweiz”, Galleria Nachts, St. Stephan.
Tours, Francia, “Le style”, Museo d’Arte Moderna.
Noto (Siracusa), “Aliofre Barocco”, Palazzo Ducezio.

1980

Alessandria, “Fiat lux”, Palazzo Cuttica.
Milano, “Nuova immagine”, Palazzo della Triennale.
Milano, “Genealogie”, Studio Marconi.
Roma, “Arte e critica 1980”, Galleria Nazionale d’Arte Moderna.
Ferrara, “Magico primario”, Palazzo dei Diamanti.

1979

Norimberga, I Triennale Internazionale del disegno, Künsthalle -primo premio
Ferrara, “Le alternative del nuovo”, Palazzo dei Diamanti.
Siracusa, “L’Annunciazione di Antonello”, Museo Bellomo.
Milano, “Il nuovo contesto”, Studio Marconi.

1978

Livorno, “Arte come storia dell’arte”, Galleria Peccolo.
Francavilla al Mare (Chieti), XXX Premio Michetti.